FAQ

le risposte alle domande più frequenti

dispositivi fiscali telematici

Il QR-CODE è un codice digitale che permette la visione dei dati del registratore telematico, dell’esercente e lo stato del dispositivo.

A seguito dell’attivazione telematica del dispositivo il QR-CODE viene generato nel Cassetto Fiscale dell’esercente.

Obbligo di Legge è quello di stampare ed applicare il QR-CODE sul proprio dispositivo di cassa che sostituirà anche il Bollino Verde.

Per i registratori telematici la durata della verifica è di 2 anni.

Il Bollino Verde non sarà più applicato perchè sostituito dal QR-CODE.

I registratori di cassa devono registrare elettronicamente ogni movimento (scontrini, chiusure, ecc..) su un supporto.

Il DGFE o Giornale Di Fondo Elettronico è solitamente una schedina (SD o Micro SD) collocata all’interno del disositivo nella quale vengono memorizzati tali dati.

Quando la scheda sta per finire lo spazio di memorizzazione verrà visualizzato l’avviso e andrà sostituita prima possibile per evitare il suo esaurimento completo e quindi il blocco della cassa.

L’invio telematico dei corrispettivi avviene a seguito della Chiusura Fiscale.

In caso di mancata trasmissione dei corrispettivi il dispositivo fiscale manterrà in memoria il file XML generato e lo invierà a seguito della prossima chiusura fiscale.

E’ anche possibile inviare manualmente i corrispettivi attraverso procedure apposite che cambiano a seconda del dispositivo fiscale.

I corrispettivi devono essere trasmessi telematicamente all’Agenzia delle Entrate nel termine di 12 giorni.

Per i dispositivi fiscali Rch/Mct procedere come segue:

  • 3 + CHIAVE (la cassa entra in Chiave Z)
  • 422 + CONTANTI
  • Attendere l’invio di tutti i file XML e la stampa di riepilogo
  • Spegnere e riaccendere la cassa per tornare in REG

Per i Custom Big 3 RT procedere come segue:

  • 1872 + FUNZIONI
  • Attendere messaggio di avvenuta trasmissione sul display

Per i Custom Big Plus RT procedere come segue:

  • CHIAVE fino a PROGRAMMAZIONE (P)
  • 699 + SBT
  • 00 per visualizzare MENU ESERCENTE
  • SBT
  • Sul display appare FORZA INVIO Z PEND
  • SBT
  • 1 + SBT per confermare
  • CHIAVE fino alla modalità registrazione (R)

In caso venga emesso uno scontrino errato sarà necessario emettere un Documento Commerciale di Annullo, la procedura è diversa per i vari registratori di cassa.

Nella chiusura fiscale l’importo dello scontrino errato sarà comunque calcolato nel totale delle vendite giornaliere ma sarà anche evidenziato nella riga Totale Annulli (solo dopo l’emissione del Documento Commerciale di Annullo).

Se non si emette chiusura fiscale per più di 24 ore (come ad esempio nel normale giorno di chiusura dell’attività oppure durante le ferie) il dispositivo fiscale entra nel Periodo di Inattività e non è possibile emettere scontrini.

Per uscire dal periodo di inattività e ripristinare il normale funzionamento della cassa basterà solamente emettere una chiusura fiscale a zero quando si riapre l’attività.